Prima visita ortodontica e l’importanza della pulizia dei denti.

Giugno 14, 2024
IMG_1270 (2)
Prima visita ortodontica e l’importanza della pulizia dei denti.

 

Portare il proprio bambino alla prima visita ortodontica è il primo passo fondamentale per assicurarsi che le sue arcate dentarie seguano una crescita armonica e corretta.
L’importanza della prima visita ortodontica è legata alla diagnosi e all’intercettamento precoce di eventuali problematiche in fase iniziale: in questo modo si possono evitare complicazioni più gravi in futuro con trattamenti più semplici e meno invasivi.
Molte persone si domandano quale sia il momento più adatto per questa visita: la comunità scientifica fornisce diverse indicazioni utili ma non un’età precisa. I dentisti concordano che la prima visita non deve assolutamente corrispondere con il primo problema!
Il primo dente da latte erompe in media ai 6 mesi d’età e gli ultimi a 3 anni, ma non è consigliato eseguire la prima visita nei primi mesi di vita. Per intercettare precocemente eventuali problematiche è consigliabile effettuare la prima visita ortodontica intorno ai 4-5 anni d’età.
Molti esperti concordano inoltre sul fatto che molte informazioni devono essere trasmesse ai genitori ancor prima della nascita dei figli.

 

Ecco alcune indicazioni utili:
Durante la gravidanza le gengive della gestante sono più delicate, possono infiammarsi e gonfiarsi più facilmente. Per questo motivo durante la gravidanza si consiglia di sottoporsi a un controllo dal dentista e pianificare sedute di igiene orale più ravvicinate.
In concomitanza con queste visite di controllo è possibile ricevere preziose informazioni per i figli in arrivo.
Lo sviluppo della bocca e dei denti inizia già durante la vita intra-uterina.
Il primo dente erompe in media a 6 mesi di vita, ma esiste una grande variabilità e in rari casi un primo dente può essere presente già alla nascita.
Dal momento in cui compare il primo dente in bocca è necessario iniziare a lavare i denti.
La superficie esterna del dente è costituita tal tessuto calcificato più duro e resistente del cormo umano, lo smalto. Tuttavia la superficie più esterna dello smalto è costantemente soggetta a cicli di demineralizzazione e rimineralizzazione.
Quando l’ambiente della bocca è acido lo smalto rilascia calcio, quando l’ambiente è neutro lo smalto assorbe il calcio contenuto nella saliva e rimineralizza.
L’ambiente della bocca può diventare acido per diversi motivi: l’acidità degli alimenti ingeriti, reflusso di acidi dallo stomaco, e prodotti acidi della digestione dei batteri che vivono nella bocca (specialmente sui denti).
I denti costituiscono il terreno perfetto per la proliferazione batterica perché sono rigidi, stabili e situati in un ambiente ricco di nutrimento per i batteri, con una temperatura e un pH ideali!
I primi batteri che arrivano in bocca aderiscono alla superficie dei denti in modo adesivo e si moltiplicano in modo esponenziale molto velocemente! Nel corso di un giorno sui denti si forma una pellicola di placca batterica che provoca infiammazione gengivale e crea acidità.
I batteri si nutrono grazie alle sostanze contenute nei cibi che introduciamo in bocca durante i pasti. Alcuni alimenti, come gli zuccheri semplici, vengono trasformati dai batteri in acidi molto rapidamente.
Per questo motivo è meglio ridurre il più possibile la presenza di placca batterica sui denti utilizzando lo spazzolino e il dentifricio. Pulire i denti due volte al giorno riduce drasticamente il rischio di insorgenza di malattie dentarie.
Ogni volta che l’ambiente della bocca diventa acido lo smalto del dente subisce un attacco e perde calcio, ma successivamente l’acidità viene tamponata dalla saliva e lo smalto riassorbe calcio. Quando gli attacchi acidi sono molto frequenti nel dente incominciano a formarsi dei buchi (lesioni cariose).
Più frequenti sono gli attacchi acidi e maggiore è il rischio di sviluppare lesioni cariose.
L’alimento principale dei neonati è il latte (materno o artificiale), che contiene zucchero, per questo motivo se alcuni denti sono già presenti in bocca, è necessario pulirli.
Anche dopo lo svezzamento i bambini hanno spesso bisogno di pasti frequenti, talvolta anche notturni. Per questo motivo è raccomandato pulire i denti già dalla loro prima comparsa in bocca.

 

Staff Smile Line

SmileLine

Un team di esperti nel campo dell’ortodonzia e della cura del paziente.

Corso del lavoro e della scienza, 4 - 38122 Trento
Orari di apertura
Lunedì
9:30 - 18:00
Martedì
9:30 - 18:00
Mercoledì
9:30 - 18:00
Giovedì
9:30 - 18:00
Venerdì
9:30 - 18:00
Sabato
Chiuso

POPULUS ALBA SRL | P.IVA e C.F. 02700380229 | Dir. San. Dott. Renato Calliari iscritto all’Albo Odontoiatri di Trento n.582
Copyright by Ideagency. All rights reserved. Design DelRosso Studio.

POPULUS ALBA SRL | P.IVA e C.F. 02700380229 | Dir. San. Dott. Renato Calliari iscritto all’Albo Odontoiatri di Trento n.582
Copyright by Ideagency. All rights reserved. Design DelRosso Studio.